Le basi fondamentali del fabbro ferraio Indice: Il disegno

 

Strumenti per disegnare
Carta e matita
 Il computer

Da sempre si disegna sulla carta, serve appunto qualche foglio e una matita, e una riga graduata.

Utile il temperino per fare la punta e la gomma per cancellare.

Con queste cose si fa tutto.

Purtroppo nulla è mai così semplice.

E’ complicato, disegnare qualcosa di abbastanza preciso,  se si lavora con una scala troppo piccola e per disegnare in una  riduzione a scala importante serve un piano d’appoggio grande.

Non è necessario il tecnigrafo professionale, anche se mi ha aiutato molto, fortunatamente dopo anni, nel 1989 finalmente ho iniziato a disegnare, come tutti, senza usare riduzioni a scala.

Avevo il computer, tuttora non rimpiango p er niente quei rotoli e rotoli di lucidi.

Ora quel piano di appoggio mi aiuta a riportare disegni in 1:1 dato che è sempre una tavola di 1000 x 1800.

Il sistema di disegnare al computer è molto più pratico e anche più veloce.

Cosa serve?

Un computer qualsiasi, meglio se è aggiornato, costa molto meno di un tecnigrafo ed è molto più pratico e piccolo.

Come programmi (parlo sempre e solo di programmi gratuiti)

Un programma per il disegno vettoriale e uno per il fotoritocco, non ha la minima importanza quali, c’è ne sono a decine free.

Un programma per disegno 3D.

Vi dico quali uso io. Il primo è SketchUp, è un programma elementare fin troppo, comunque inizio sempre con questo.

In caso ci sia bisogno di qualcosa di più sofisticato, es… dettagli interni facce curve o rederings particolari utilizzo il Blender.

Anche uno scanner è utile, ma non indispensabile. 

In fondo tutti abbiamo in tasca un telefonino per fare una foto digitale.

Cosa non serve?

La stampante. E’ completamente inutile.

Una stampate di casa al massimo stampa un foglio A3 non si capisce a cosa serve, molto meglio inviare il file a una ditta specializzata farselo stampare in 1:1 pagando i pochi euro che chiedono.

Se banalmente si lavora in 3D basta inviare un file STL e con le stampanti 3D si ottiene il modello del lavoro, senza romperci le balle a fare dei bozzetti. 

Sull’utilizzo del computer c’è molto da dire, vedremo. 

 

Le basi fondamentali del fabbro ferraio Indice: Il disegno

 


 Adriano Cortiula, fabbro ferraio in Tricesimo