Le basi fondamentali del fabbro ferraio Indice: Le misure

 

Misurare un vuoto
Nulla di più semplice, all’apparenza.

Altezza, larghezza.

Generalmente, bisogna trovare il punto più corto e basarsi su quello.

VAB2L1

OK, però suggerisco di misurare anche le diagonali, troverete delle sorprese.

Ovviamente nella grafica accanto ho esagerato, ma spesso ci troviamo di fronte a questo problema.

Cosa succede? succede che la nostra griglia (qualsiasi cosa) perfettamente a squadra, mal si integra nel vuoto che abbiamo.

o.

VAB2L2

Soluzione: Un viaggio sul posto e saldare il telaio con la configurazione del vuoto.

Più volte ho tentato di farlo in officina e ho sempre sbagliato.

Costruendo un telaio fuori squadra, e l’interno a piombo, non si nota l’incongruenza.

Se per caso si lavora senza telaio (es… griglie a barre forate) il problema non si pone.

VAB2L3

Altezza e larghezza non bastano. 

Serve la profondità.

Attenzione anche nel montare una semplice griglia è necessario rilevare la profondità.

A fianco un banale esempio sul motivo. Ovviamente se ci fissiamo solo sull’isolante la faccenda non tiene.

 profondità

Altro ovvio esempio il fatto che il foro sia conico.

profondità1

Prendere le misure di una terrazza, a fianco le tre semplici misure.

Tutto facile tutto semplice.

terazza m
Forse no.

 Le terrazze sono fatte in questo modo, hanno in genere una pendenza affinché l’acqua sgoccioli verso l’esterno.

terazza m1
Se facciamo la ringhiera sul livello  ci troviamo di fronte a questa stupidaggine.

Soluzione: mantenere sempre e in ogni caso, la distanza tra la terrazza e la ringhiera.

Questo significa modificare il disegno interno?

Si, ma la questione sarà ininfluente, mentre se manteniamo il livello lo noterà anche un cieco dalla nascita.

 

terazza m2
terazza m3

Supponiamo di dover inserire una porta/cancello.

Servono ancora delle misure

Lavorando il ferro battuto, queste questioni non sono di lana caprina, ma sono sostanziali. 

Abbastanza facile se il muro è uniforme più complicato se ci troviamo davanti a una colonna del genere che ho disegnato.

 

 Colonne pietra

Dobbiamo trovare il punto di inserimento del cardine e non possiamo metterlo a caso.

Siamo costretti a rilevare le misure delle pietre, per sapere dove inserire il nostro ancoraggio.

Non dimentichiamoci lo scontro della serratura.

I punti più importanti sono il centro della pietra e la sua fuga.

Non c’è ne sono altri.

Purtroppo questa affermazione è smentita da quasi tutti i lavori che vedo.

Un’altra misura da rilevare è quella relativa agli scansi nella foto c’è ne solo uno, succede che possono esserci anche nella parte superiore.

In questo post trovate qualche problema relativo ai cardini.

In questo post trovate qualche problema relativo agli scansi. 

In questo post trovate qualche problema relativo alle serrature.

Colonne pietra1

Mica è finita,

Altro problema misurare un arco.

No! gli archi non si misurano si fa la sagoma.

Non basta, il motivo è ovviamente banale, se la sagoma su una griglia fissa può bastare, non basta per una porta o cancello.

 

 porta a arco

Di solito il problema è questo.

Nella grafica ho tenuto tre centimetri di luce su una porta dalle misure normali.

Ed ecco cosa succede, in realtà ho esagerato con gli spessori ma il risultato in ogni caso è questo.

La vista è dall’alto.

Soluzione: accertarsi che la porta si apra.

Con la sagoma e un perno troviamo la distanza dal muro.

Non serve il metro.

porta a arco1porta a arco2
Le misure sui vuoti sono infinite, ma un fabbro si trova a rilevare solo queste insulsaggini.

 

Le basi fondamentali del fabbro ferraio Indice: Le misure

 


 Adriano Cortiula, fabbro ferraio in Tricesimo