Le misure
Chi sa fa, chi non sa insegna.

Non sono capace di prendere le misure, forse per questo scrivo il post.

Le misure sono essenziali, è tutto.

Di conseguenza sbagliare, non solo è deleterio ma sopratutto costoso, oltre a fare figure di merda.

Spiego subito cosa faccio: misuro solo i vuoti, anche se sbaglio il lavoro entra dentro e i problemi li trovo solo sugli ancoraggi, saranno brutti da vedere ma non butto via il lavoro.

Purtroppo, capita di costruire ringhiere per scale, e le pendenze non sono facili da prendere.

Figuriamoci quando la scala è a vite!

A destra c’è qualche soluzione pratica per rilevare misure.

Ora vediamo cosa serve per prendere le misure, ovvero gli attrezzi che servono.

Non serve niente solo le cose che abbiamo sempre in tasca.

Il temperino e lo spago, ovviamente anche la bottiglia che stringiamo in mano.

Il temperino serve per tagliare sul posto qualche bacchetta di legno, lo spago legato a un sasso, ci da il piombo e la bottiglia con almeno un po’ di vino dentro ci da il livello.

Quelli ricchi usano strumenti strani, tipo metri o costosi livelli, attrezzature laser, e via dicendo.

Vi assicuro che il risultato non cambia.

Misurare un vuoto

 

Misurare in pendenza
Altre misure in pendenza
Misurare le scale a vite
misurare altre cose

 


 Adriano Cortiula, fabbro ferraio in Tricesimo