Indice degli articoli relativi all’insegna barocca

 

L’insegna barocca –

Scelta dei colori e protezione dell’insegna –

Scelta dei colori e delle tonalità

La scelta dei colori non è stata difficile come il vaglio della tecnica di pittura, questo merito va attribuito al pittore Gianni Dri che dopo aver deciso di scrivere il nome della bottega in friulano ha voluto, anche per  il grande impatto visivo,  usare i colori della bandiera del Friuli, cioè blu di sfondo e la scritta gialla. 

E’ logico che mescolando questi due colori si formano milioni di verdi, appunto su una base verde e con toni chiaroscurali sempre verdi, abbiamo dipinto il braccio, per le sottolineature sui fiori abbiamo usato i colori naturali.

Gianni si è opposto anche all’utilizzo della foglia d’oro sulle creste della tabella, affermando che il tono sarebbe stato esageratamente marcato.Al posto della foglia d’oro abbiamo dipinto le creste con il similoro che ha toni molto più sfumati e più  adatti all’insieme.

Scelta delle tonalità

Come tutti sappiamo, ci si accorge delle tonalità cromatiche in un lavoro di ferro solo dopo che lo abbiamo verniciato.

Non volevo finire il lavoro e poi comprendere che c’era qualche errore, per cui avrei dovuto ridipingere il tutto, oppure consegnare un lavoro non convincente.

Per la scelta, almeno di massima ho agito in questo modo: ho fotografato l’insegna (per la verità a pezzi) poi al computer l’ho dipinta e successivamente con stampe o guardando direttamente i colori sullo schermo, abbiamo deciso quali erano i più adatti alla nostra bisogna.

 Devo dire che questo sistema velocissimo nella sua semplicità, ha trovato la severa riprovazione del pittore, il quale sostiene che è necessario provare sull’opera le varie sfumature cromatiche, questo perché  i volumi tridimensionali non sono sufficientemente visibili su uno schermo.

Qui sotto riporto una piccolissima parte delle prove che abbiamo fatto con la tabella. Per i colori del braccio il sistema, con qualche centinaio di prove in più, è lo stesso.

 

 
Si può notare che come dei semplici fotomontaggi aiutino a scegliere il procedimento migliore, non solo per quanto riguarda i colori, ma anche nella disposizione di eventuali cornici.

 

Indice degli articoli relativi all’insegna barocca


 Adriano Cortiula, fabbro ferraio in Tricesimo