Indice degli articoli relativi all’insegna barocca

 

L’insegna barocca – Progetto – Progetto del braccio

Per disegnare il braccio prima di trovare le partenze e lo sviluppo delle volute, ho disegnato le line dinamiche che mi sembravano adeguate a dare il movimento al braccio.

 Il braccio di sostegno deve avere una tensione visiva e dinamica molto accentuata in modo che l’occhio non stia mai fermo su un punto e appena si sposta deve trovare la tabella che essendo piana senza alcuna tensione visiva è obbligato a fermarsi e contemporaneamente leggere l’indicazione.

Per costruire il disegno del braccio ho utilizzato la spirale aurea inserendola nei punti trovati suddividendo in vario modo lo spazio a disposizione sempre per Φ. Come è evidenziato dallo schema ho trovato i punti di partenza delle volute, (ho trovato i punti aurei uno alla volta e poi ho sovrapposto il tutto) 
Poi ho disegnato le altre spirali e questo è il risultato.
Nello schema dove ho trovato l’inizio delle volute si può vedere che ho tralasciato diversi punti dove avrei potuto mettere dei ricci, questo è dovuto al fatto che i punti tralasciati precedentemente li utilizzo per un’altro tipo di decorazioni.

Per fare i raccordi tra i ricci ho utilizzato lo stesso sistema che avevo utilizzato per disegnare la tabella, ho trovato le varie circonferenze sempre suddividendo il rettangolo aureo in cui ho disegnato l’intera insegna.

 Quindi sono sicuro che anche i raccordi sono in proporzione armonica tra loro.

Faccio solo l’esempio del riccio portante così si può capire come ho utilizzato le circonferenze di raccordo. I punti A e B sono raccordati con la stessa circonferenza inscritta nel quadrato che ho disegnato l’intero braccio e la tabella, mentre per trovare il diametro della circonferenza C è sufficiente dividere il diametro dei cerchi A oppure B per Φ.

Tutti i raccordi sono fatti allo stesso modo dividendo o moltiplicando il diametro trovato.

Intuibile che il centro della circonferenza A  si trovi su un punto aureo.

 

Indice degli articoli relativi all’insegna barocca


 Adriano Cortiula, fabbro ferraio in Tricesimo